ChePassione! Black Lips

Ciao a tutte ragazze! Dopo il mio lungo silenzio eccomi ritornata con un articolo a cui tengo molto: le labbra tinte di nero. Sono sempre stata attirata dal dark o il gothic tanto che, fino a qualche anno fa, quello era io mio stile. Nonostante i cambiamenti di gusti, la passione per i rossetti neri non mi è solo rimasta, ma anzi è diventata un’ossessione: se prima mi accontentavo di una matita a lunga durata per ottenere un bel nero, ora necessito ogni singolo rossetto, tinta, gloss neri di qualsiasi brand cosmetico.

In questo post volevo illustrarvi i miei tre prodotti preferiti, scelti per texture: vi vorrei infatti mostrare come l’effetto del nero cambi a seconda del finish completamente opaco, cremoso o glossy.

IMG_1340

IMG_1341

Velvetines, Black Velvet – Lime Crime

Questa tinta labbra è il mio tesoro! Ordinata dall’America tra mille avventure (se volete potete leggere i post dedicati a questo brand), questa tinta è famosissima in tutto il mondo per il suo finish total matte. Unica pecca: secca un sacco le labbra, al punto da dar fastidio dopo qualche ora se non sono perfettamente idratate! La durata è imbattibile e soprattutto non si trasferisce.

Black Velvet

Luscious Cream, 523 nero – Kiko

Il mio rapporto con questo rossetto è altalenante: il finish cremoso nutre le labbra completando il tutto con microglitter verdi molto delicati ma la durata è davvero pessima! Infatti io solitamente lo uso sopra alla tinta labbra di Lime Crime affinchè duri di più.

Kiko nero

Vinyl Lacquer, Provocative Black – Sephora

Mi ero aggiudicata questo gioiellino ai saldi di Sephora ed era l’ultimo pezzo, mamma che c*** :D! Comunque onestamente da solo questo insolito gloss nero è poco pigmentato e non molto resistente, ma abbinato ai suoi fratelli opachi è una bomba! L’effetto è di avere un lago nero sulle labbra. Ovviamente con un gloss del genere non puoi fare niente: non puoi bere, baciare o mangiare senza sporcare ogni cosa di nero!

Sephora Black

Ecco i miei tesori (cit. Gollum), a voi quale effetto piace di più?

Annunci

TOO FACED: cat eyes palette

Tempo fa mi era arrivata la puntuale mail di Sephora riguardante le news nel beauty store e guarda caso la volta che avevo appena svuotato portafoglio e tutte le carte, SBAM! La Too Faced decide di produrre una palette per smokey/cat eyes dal packaging leopardato!! Cioè, io amo il leopardato! Sono collassata all’istante e ho inviato la mail al mio fidanzato che puntualmente mi ha risposto che avevo già troppi trucchi e che era inutile. Bene, la sera vado a casa sua e mi abbraccia, mi dice di chiudere gli occhi e una volta riaperti mi ritrovo davanti la Cat Eyes! Dopo pianti di gioia vari, trovo le forze di ringraziarlo e di riprendermi.

Ho deciso di fare un’introduzione così lunga perchè se l’è proprio meritata, dimostrazione che per fare una donna felice non servono diamanti ma una bella palette di ombretti.

IMG_1114

IMG_1115

IMG_1116

con flash

IMG_1121

Senza flash

La palette è composta da nove cialde dai nomi decisamente estrosi e dai colori idonei al nome del prodotto: passiamo dai rosa da gattina cucciolosa al nero intenso della pantera. Ovviamente la qualità di questi ombretti è alta: sono infatti molto pigmentati e per niente polverosi.

Purr, Meow e Kitten sono illuminanti rosati sia freddi che chiari, Tiger Eye, Pussy Cat e Kitty Glitter sono mezzi toni rispettivamente marrone caldo, viola chiaro e azzurro argentato che presentano dei mini-glitter che illuminano molto lo sguardo, infine Leopard, Jungle Love e Panter sono i colori più strong che permettono di rendere intenso e sofisticato qualsiasi make up e riprendono i toni medi.

Per inaugurarla ho deciso di creare subito un cut crease ben sfumato sui toni del viola.

3

2 (2)

Questi sono i colori con luce artificiale calda.

Ho scelto di usare Kitten per le zone di luce nella parte interna dell’occhio o nel mezzo per dare rilievo, Pussy Cat nella piega dell’occhio per intensificare l’ombra e Jungle Love per dare colore alla coda dell’occhio.

Dalla felicità ho deciso di postare la foto su Instagram e, con grande sorpresa, il profilo della stessa Too Faced ha messo like alla foto!

d

Sono davvero contentissima di questo regalo e non smetterò mai di ringraziare abbastanza il mio ragazzo per la sorpresa.

Se ti è piaciuto questo post, segui il mio blog e metti like alla pagina di Facebook BloodyRandy MakeUp per non perderti nemmeno un articolo!

Mega Haul Acqua&Sapone

Ciao ragazze! Era un po’ che non facevo acquisti sostanziosi così sono andata da Acqua&Sapone per un’offerta e son tornata con un camion pieno di trucchi.

IMG_1255

Ho acquistato vari brand tra cui Pupa, Rimmel e Deborah Milano.

Non vedo l’ora di provarli tutti! Vi farò sicuramente sapere le mie impressioni!

SEPHORA: pore refining serum

Buona sera a tutte, mie care! Oggi vi voglio parlare di un prodotto che le abilissime commesse di Sephora mi hanno convinto a comprare: si tratta del siero restringi pori firmato proprio dal rinomato brand. Non ho mai avuto la pelle di porcellana che tutte le ragazze desiderano ma ammetto di avere una pelle normale senza particolari problemi. Tuttavia, grazie soprattutto ai saldi di messa stagione mi sono convinta a comprarlo.

IMG_1102

IMG_1104

IMG_1105

Il prodotto esce a erogazione dopo aver spremuto il tubetto senza tanta fatica. La testina è dotata di due cappucci a spugnetta e che io ho letteralmente disintegrato, mi tocca quindi stendere il prodotto con le dita.

Sinceramente non noto grande differenza a livello di pori, ma una volta steso il prodotto, la pelle di asciuga immediatamente creando un’ottima basa per il fondotinta. Sinceramente non penso proprio di ricomprare questo prodotto.

Qui sotto vi lascio l’inci, anche perchè so che molto di voi ora stanno molto attente all’elenco degli ingredienti contenuti nei prodotti.

IMG_1108

Conclusione, prodotto bocciato che però finirò sicuramente, non è tra i “cestinabili immediatamente”.

Un bacio, Randy <3

BENEFIT: missione segreta!

Buonasera mie care! Sto per darvi una notizia incredibile! Benefit ha promosso un evento su fb per ottenere la taglia da viaggio della POREfessional, e io sono riuscita a prenderla! Non è un concorso selettivo ma tutti coloro che troveranno la password per la missione segreta potranno aggiudicarsi l’ambito premio!

681979_9901f027d3dd206b8aa6b5e3d3a6f648

In parole povere, andate sulla pagina fb di Benefit Italia a questo link: http://bit.ly/1rkABuF. Dopodiché vi basterà immettere la vostra mail e il nome per ottenere la parola segreta. Memorizzata la password, andate in un centro Sephora dotato, MI RACCOMANDO, del Brow Bar di Benefit e comunicatela alla commessa che vi darà la POREfessional. In questo link vi metto la lista dei centri Sephora dotati di Brow Bar: http://www.sephora.it/beauty-store;jsessionid=A1FF7B5FF874E34E9C3635E19025B112.wfr1j

Come vi dicevo prima, sono riuscita ad accaparrarmi uno di questi sample nella pausa pranzo tra una lezione e l’altra. Giovedì 16/10/14 mi sono fatta Città Studi-Lambrate, Lambrate-Centrale e viceversa; tutto normale no? NO! Perchè Renzi ha deciso per sicurezza di far chiudere la fermata in Duomo facendo ricadere nel caos i pendolari milanesi. Tra sudore, calci, pugni e un’insalata di farro mangiata in dieci minuti, sono riuscita ad avere questa crema/primer tra le mani. Prima impressione? Alla faccia della taglia da viaggio! Persino il più esiguo dei campioncini le fa un baffo. 3mL, SOLO 3mL!!!!

IMG_1163

IMG_1164

IMG_1165

Va beh, ci si accontenta. Per chi non lo sapesse, questo primer è una base trucco che promette una minimizzazione dei pori e una tenura matte impareggiabile. In ogni caso questa crema fa molto bene il suo lavoro anche se a contatto con la pelle si sente immediatamente la consistenza siliconica. Ovviamente non posso dirvi molto di più perchè per la quantità di prodotto, non di può certo fare un test su strada!

Comunque vi consiglio di affrettarvi per aggiudicarvi questi, seppur minimi, formati viaggio!

SOS RICICLO: rossetti finiti

Ciao ragazze! In questi giorni mi son data al riciclaggio, come se non avessi già abbastanza trucchi nella mia collezione, sto cercando anche di salvare quelli con un piede nella fossa.

Oggi vi parlerò dei rossetti! Avete presenti quelli finiti? Oppure quelli tutti pasticciati? Cestino? Non più!

IMG_1035

Ecco qui i miei meravigliosi rossetti tutti smangiucchiati o rotti dalle mie sorelline -.-

Decisa a non perdermi d’animo, ho cercato rimedi per riciclarli, e ho trovato una soluzione anche stavolta!

Prima di tutto, lo sapevate che il prodotto non termina dove inizia il dispositivo mobile in plastica ma continua per un gran pezzo anche sotto?! Voi tutto quel prodotto lo pagate e solitamente lo si butta via. In un periodo come questo preferisco dire basta agli sprechi e salviamo il salvabile!

Occorrente: 

– i vostri rossetti finiti

– un contenitore di ombretti (una vecchia palette o anche cialde singole)

– una candela

– un cucchiaio

Procedimento:

IMG_1031Innanzi tutto ho trovato questo ombretto dell’ante guerra che andava buttato, così ho preso uno stuzzicadenti e ho raschiato via la polvere. Successivamente l’ho pulito accuratamente, e questo è il risultato

IMG_1036

Questo sarà il contenitore per i nostri nuovi rossetti.

Ora inizia la parte più pasticciona: con una spatolina (o uno stuzzicadente) estraete tutto il prodotto dal fondo del rossetto e ponetelo al centro di un cucchiaio.

IMG_1038

Accendete la candela e mettete il cucchiaio sospeso sopra di essa. Attenzione! Il cucchiaio non deve toccare la fiamma!

IMG_1040

Il prodotto inizierà a sciogliersi sul cucchiaio e a questo punto basta rovesciare il rossetto liquido in una delle cialdine del contenitore

IMG_1042

Ora non vi basta che ripetere questo procedimento con gli altri rossetti!

Ovviamente con questo metodo si possono creare nuove tonalità di rossetto con quelli che magari non vi hanno soddisfatto!

Io l’ho fatto con due rossetti dell’Avon (che avete visto sopra) i cui colori erano molto simili, ma potete sbizzarrirvi!

IMG_1044

Questa è la mia nuova palettina! (ho fatto un mezzo pasticcio ma come primo lavoro è concesso!!)

IMG_1045

E questi sono i cadaveri dei miei vecchi rossetti tutti sventrati!

Spero di esservi stata utile! Se avete qualsiasi domanda, non esitate a commentare!

Un bacio, Randy!

LIME CRIME: Velvetines

Signori e signore, è con immensa gioia che vi annuncio la recensione sulle tinte labbra, le Velvetines, di Lime Crime!

LC-NEW-LOGO

Per le appassionate dei Crazy Colours (quindi tonalità eccentriche e inusuali nel make up traditional), il brand Lime Crime è una specie di religione da seguire come il più devoto dei fedeli.

Doe Deere, la creatrice del brand, è diventata famosa per le stravaganti tonalità dei suoi rossetti ampliando la collezione anche a a lipgloss ed eyeliner fino ad arrivare a loro, i Velvetines.

Cosa sono? I Velvetines sono tinte labbra liquide che una volta applicate, si seccano lasciando il tipico effetto velluto.

Cos’hanno in più delle altre tinte labbra? In primis appartengono ad un brand innovativo, che si basa sul passaparola delle esperienze delle consumatrici e non su mille pubblicità, e ciò permette al prezzo di rimanere modico. Ovviamente non si sta parlando di make up low cost, il prezzo è sui $20 per pezzo. La qualità del prodotto è buona perchè l’effetto velvet è uniforme e pigmentatissimo ma la stesura risulta un po’ complessa a causa della consistenza liquidissima del prodotto. Il packaging è meraviglioso. Niente più linee minimal, basta con la sobrietà (vietata da questo brand). Oltre ad essere una semplice tinta labbra è anche un pezzo da collezione, ed io lo sfoggio con sfrontata superbia.

IMG_0920

IMG_0923

IMG_0922

Nell’imbarazzo della scelta ho optato per tre colori molto diversi tra di loro, ideali per svariate occasioni.

1

3

Suedeberry: amore a prima vista. E’ un corallo aranciato che ti illumina meravigliosamente il viso, soprattutto su una carnagione chiara. Ottimo anche per tutto il giorno, è molto versatile: si può abbinare ad un make up nude per un look soft o ad un trucco pop per essere al centro della scena.

Wicked: un bordeaux elegante e sublime. Per le carnagioni più scure illumina strepitosamente il sorriso e può essere abbinato a qualsiasi make up, mentre per le carnagioni più chiare bisogna avere un accorgimento maggiore a stendere un buon fondo per il viso se non si vuole rischiare l’effetto “morto-risorto”: in tal caso l’effetto è nobile e aristocratico.

Black Velvet: a prescindere dal Cosplay di Mercoledì Addams che farò questo Halloween, il nero sta tornando alla ribalta nella stagione A/W 2014/2015. Ovviamente vi sfido ad andare a fare la spesa la mattina con questa tinta labbra ma per il resto penso che alla mia età posso osare ancora di più ;)

Oggi per voi ho provato Suedeberry, senza matita labbra nè primer, dopo aver idratato bene le labbra.

2

Della mia esperienza con lo shopping online dal sito ufficiale Lime Crime ve ne ho parlato in questa recensione, andateci a dare un’occhiata per maggiori info ;)