ChePassione! Black Lips

Ciao a tutte ragazze! Dopo il mio lungo silenzio eccomi ritornata con un articolo a cui tengo molto: le labbra tinte di nero. Sono sempre stata attirata dal dark o il gothic tanto che, fino a qualche anno fa, quello era io mio stile. Nonostante i cambiamenti di gusti, la passione per i rossetti neri non mi è solo rimasta, ma anzi è diventata un’ossessione: se prima mi accontentavo di una matita a lunga durata per ottenere un bel nero, ora necessito ogni singolo rossetto, tinta, gloss neri di qualsiasi brand cosmetico.

In questo post volevo illustrarvi i miei tre prodotti preferiti, scelti per texture: vi vorrei infatti mostrare come l’effetto del nero cambi a seconda del finish completamente opaco, cremoso o glossy.

IMG_1340

IMG_1341

Velvetines, Black Velvet – Lime Crime

Questa tinta labbra è il mio tesoro! Ordinata dall’America tra mille avventure (se volete potete leggere i post dedicati a questo brand), questa tinta è famosissima in tutto il mondo per il suo finish total matte. Unica pecca: secca un sacco le labbra, al punto da dar fastidio dopo qualche ora se non sono perfettamente idratate! La durata è imbattibile e soprattutto non si trasferisce.

Black Velvet

Luscious Cream, 523 nero – Kiko

Il mio rapporto con questo rossetto è altalenante: il finish cremoso nutre le labbra completando il tutto con microglitter verdi molto delicati ma la durata è davvero pessima! Infatti io solitamente lo uso sopra alla tinta labbra di Lime Crime affinchè duri di più.

Kiko nero

Vinyl Lacquer, Provocative Black – Sephora

Mi ero aggiudicata questo gioiellino ai saldi di Sephora ed era l’ultimo pezzo, mamma che c*** :D! Comunque onestamente da solo questo insolito gloss nero è poco pigmentato e non molto resistente, ma abbinato ai suoi fratelli opachi è una bomba! L’effetto è di avere un lago nero sulle labbra. Ovviamente con un gloss del genere non puoi fare niente: non puoi bere, baciare o mangiare senza sporcare ogni cosa di nero!

Sephora Black

Ecco i miei tesori (cit. Gollum), a voi quale effetto piace di più?

Annunci

LIME CRIME: Velvetines

Signori e signore, è con immensa gioia che vi annuncio la recensione sulle tinte labbra, le Velvetines, di Lime Crime!

LC-NEW-LOGO

Per le appassionate dei Crazy Colours (quindi tonalità eccentriche e inusuali nel make up traditional), il brand Lime Crime è una specie di religione da seguire come il più devoto dei fedeli.

Doe Deere, la creatrice del brand, è diventata famosa per le stravaganti tonalità dei suoi rossetti ampliando la collezione anche a a lipgloss ed eyeliner fino ad arrivare a loro, i Velvetines.

Cosa sono? I Velvetines sono tinte labbra liquide che una volta applicate, si seccano lasciando il tipico effetto velluto.

Cos’hanno in più delle altre tinte labbra? In primis appartengono ad un brand innovativo, che si basa sul passaparola delle esperienze delle consumatrici e non su mille pubblicità, e ciò permette al prezzo di rimanere modico. Ovviamente non si sta parlando di make up low cost, il prezzo è sui $20 per pezzo. La qualità del prodotto è buona perchè l’effetto velvet è uniforme e pigmentatissimo ma la stesura risulta un po’ complessa a causa della consistenza liquidissima del prodotto. Il packaging è meraviglioso. Niente più linee minimal, basta con la sobrietà (vietata da questo brand). Oltre ad essere una semplice tinta labbra è anche un pezzo da collezione, ed io lo sfoggio con sfrontata superbia.

IMG_0920

IMG_0923

IMG_0922

Nell’imbarazzo della scelta ho optato per tre colori molto diversi tra di loro, ideali per svariate occasioni.

1

3

Suedeberry: amore a prima vista. E’ un corallo aranciato che ti illumina meravigliosamente il viso, soprattutto su una carnagione chiara. Ottimo anche per tutto il giorno, è molto versatile: si può abbinare ad un make up nude per un look soft o ad un trucco pop per essere al centro della scena.

Wicked: un bordeaux elegante e sublime. Per le carnagioni più scure illumina strepitosamente il sorriso e può essere abbinato a qualsiasi make up, mentre per le carnagioni più chiare bisogna avere un accorgimento maggiore a stendere un buon fondo per il viso se non si vuole rischiare l’effetto “morto-risorto”: in tal caso l’effetto è nobile e aristocratico.

Black Velvet: a prescindere dal Cosplay di Mercoledì Addams che farò questo Halloween, il nero sta tornando alla ribalta nella stagione A/W 2014/2015. Ovviamente vi sfido ad andare a fare la spesa la mattina con questa tinta labbra ma per il resto penso che alla mia età posso osare ancora di più ;)

Oggi per voi ho provato Suedeberry, senza matita labbra nè primer, dopo aver idratato bene le labbra.

2

Della mia esperienza con lo shopping online dal sito ufficiale Lime Crime ve ne ho parlato in questa recensione, andateci a dare un’occhiata per maggiori info ;)

ESSENCE: XXXL longlasting lipgloss

Apro questo articolo con un immenso grazie per le inaspettate e numerosissime visualizzazioni del mio progetto SE7ENe mentre aspettiamo per il prossimo progetto (ta da da daaan, sì, ce ne sarà un altro) ritorno alle mie recensioni. Bene, in questa review vi presento i lipgloss XXXL longlasting di Essence in tre colorazioni. Ammetto che ho sempre storto il naso dinnanzi a marche “low cost” come questa ma a corto di budget ci si adegua. Per chi non lo sapesse, recentemente Essence è approdato online su un sito tedesco dal nome bruttissimo a mio parere Kosmetik4less, ma fortunatamente è traducibile in italiano; in ogni caso questi prodotti sono reperibili anche nel reparto make up della catena di negozi OVS .

Passiamo ora ai lipgloss; ho voluto provare tre colorazioni:

– 07 Silky Red (effetto matte)

– 04 I love pink

– 01 baby doll’s favourite

IMG_9495

IMG_9506

– SILKY RED

Udite udite, anche Essence si è date al matte ma con risultati incomparabili a Sephora o Lime Crime . L’effetto non è propriamente opaco ma piuttosto assimilabile a quello del velluto quindi rientra nella categoria “effetto velvet”. Devo ammettere che la profumazione è gradevole e la sensazione sulle labbra è di una tremenda morbidezza. Ma ecco i difetti: non è long-lasting e tanto meno non-transfer, in italiano: non è a lunga durata e se lo pasticci sbava, e molto anche. Però devo ammettere che il rapporto qualità prezzo è buono: solo €2,50 di prodotto! Contando che è made in italy e cruel free mi basta questo.

IMG_9496

IMG_9510

IMG_9508

VOTO: 6

– I LOVE PINK

Ok, il nome di questo rossetto non mi si addice ma con l’arrivo della primavera almeno un lipgloss sui toni del rosa acceso è d’obbligo. È davvero MOLTO gloss; avete presente le cose appiccicosicce per catturare gli insetti? UGUALE. Quindi mi raccomando: mai usare all’aperto soprattutto al parco e con i capelli sciolti se non volete diventare una composizione d’arte moderna. Stessa storia: non è eccezionale ma per €2,50 può andare. Non è molto pigmentato e questo permette di dare solo una leggera velatura di colore ma abbinato a un rossetto o a una matita per labbra, effetto neon assicurato e in tutto il locale si vedranno le vostre labbra.

IMG_9501

IMG_9370

IMG_9369

VOTO: 5

– BABY DOLL’S FAVOURITE

Oltre al nome è quello che mi ha deluso di più perchè con il “I love pink” avevamo capito che la pigmentazione è bassa ma non mi aspettavo fosse inesistente! L’ho scelto principalmente per l’ingannevole color pesca che ha dalla confezione (altro must per la primavera) ma ahimè, sulle labbra è incolore e solo molto appiccicoso. Quindi questo è bocciato. Unico possibile utilizzo è quello di fissare o rendere “glossy” rossetti dello stesso tono.

IMG_9503

IMG_9513

IMG_9514

VOTO: 3