ChePassione! Black Lips

Ciao a tutte ragazze! Dopo il mio lungo silenzio eccomi ritornata con un articolo a cui tengo molto: le labbra tinte di nero. Sono sempre stata attirata dal dark o il gothic tanto che, fino a qualche anno fa, quello era io mio stile. Nonostante i cambiamenti di gusti, la passione per i rossetti neri non mi è solo rimasta, ma anzi è diventata un’ossessione: se prima mi accontentavo di una matita a lunga durata per ottenere un bel nero, ora necessito ogni singolo rossetto, tinta, gloss neri di qualsiasi brand cosmetico.

In questo post volevo illustrarvi i miei tre prodotti preferiti, scelti per texture: vi vorrei infatti mostrare come l’effetto del nero cambi a seconda del finish completamente opaco, cremoso o glossy.

IMG_1340

IMG_1341

Velvetines, Black Velvet – Lime Crime

Questa tinta labbra è il mio tesoro! Ordinata dall’America tra mille avventure (se volete potete leggere i post dedicati a questo brand), questa tinta è famosissima in tutto il mondo per il suo finish total matte. Unica pecca: secca un sacco le labbra, al punto da dar fastidio dopo qualche ora se non sono perfettamente idratate! La durata è imbattibile e soprattutto non si trasferisce.

Black Velvet

Luscious Cream, 523 nero – Kiko

Il mio rapporto con questo rossetto è altalenante: il finish cremoso nutre le labbra completando il tutto con microglitter verdi molto delicati ma la durata è davvero pessima! Infatti io solitamente lo uso sopra alla tinta labbra di Lime Crime affinchè duri di più.

Kiko nero

Vinyl Lacquer, Provocative Black – Sephora

Mi ero aggiudicata questo gioiellino ai saldi di Sephora ed era l’ultimo pezzo, mamma che c*** :D! Comunque onestamente da solo questo insolito gloss nero è poco pigmentato e non molto resistente, ma abbinato ai suoi fratelli opachi è una bomba! L’effetto è di avere un lago nero sulle labbra. Ovviamente con un gloss del genere non puoi fare niente: non puoi bere, baciare o mangiare senza sporcare ogni cosa di nero!

Sephora Black

Ecco i miei tesori (cit. Gollum), a voi quale effetto piace di più?

Annunci

12 pensieri su “ChePassione! Black Lips

    • Durata, pigmentazione e, diciamolo, packaging! Però non è un segreto come siano irraggiungibili per noi italiane! Tra tempi di spedizioni lunghissimi e rischio dogana dall’America e il cambio sfavorevole dai rivenditori inglesi è una bella impresa! Ma come hai ben potuto notare, non mi ha fermato e ne è valsa proprio la pena :D

  1. Ciao! Sto cercando anch’io un rossetto nerissimo matte, odio quelli con effetto gloss o trasparentini e quelli che si trasferiscono ovunque; i velvetines sembrano una certezza, ma sono sempre sold out sui siti inglesi (e costano parecchio) :(
    Ho letto recensioni molto positive sulla compagnia Portland Black lipstick co. (anch’essa americana, ma vende anche su etsy) che, ovviamente ha un bel rossetto nero matte, volevo sapere se ti è capitato di provare quello! ;)

    • Ti ringrazio di cuore per il commento. E sarò onesta: i Velvetines SONO una certezza ma Lime Crime non spedisce più ai rivenditori inglesi purtroppo e quindi niente più acquisti sicuri. La Portland Black Lipstick Co. non l’ho mai sentita nominare sinceramente. Però posso consigliarti altri brand sempre americani come Pretty Zombie Cosmetics: non le ho mai provate ma sono tinte labbra molto pigmentate e dei colori più stravaganti; unica pecca è che non sono kiss proof e quindi un po’ si trasferiscono.

  2. Che meraviglia la tinta lime crime! Peccato per il fatto che secca le labbra! Anch’io adoro il nero! ho preso anch’io il 523 della Kiko,ma il fatto che sia così cremoso non mi fa stare tranquilla nell’indossarlo, preferisco usarlo per scurire altri rossetti!

    • Sono davvero stupende, peccato per lo scandalo che ha investito l’azienda il mese scorso! Il sito è stato hackerato e i dati sensibili delle carte di credito sono stati rubati con tutte le spiacevoli conseguenze. Io ho deciso di non comprare più da questo brand in quanto la fondatrice non ha nemmeno inviato una mail di scuse (come minimo) a tutti i clienti che sono stati vittima di questo attacco, che è andato avanti per mesi prima che venisse dichiarato pubblicamente dal sito! Comunque su Google trovi tutto sotto la voce “scandalo Lime Crime “

      • Nonostante adesso abbiano ricreato il sito su una piattaforma più “sicura”, il modo in cui Doe Deere (la fondatrice) se ne è strafottuta dei suoi clienti e soprattutto come ha insabbiato la cosa all’inizio, mi ha fatto prendere la decisione di non sceglierli più come brand. Ci sono un sacco di alternative! Se ti interessa, magari stasera faccio un articolo e ti ci taggo, così magari lo leggi! Per commento diventa un po’ lunghino :D

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...