LIME CRIME: Velvetines

Signori e signore, è con immensa gioia che vi annuncio la recensione sulle tinte labbra, le Velvetines, di Lime Crime!

LC-NEW-LOGO

Per le appassionate dei Crazy Colours (quindi tonalità eccentriche e inusuali nel make up traditional), il brand Lime Crime è una specie di religione da seguire come il più devoto dei fedeli.

Doe Deere, la creatrice del brand, è diventata famosa per le stravaganti tonalità dei suoi rossetti ampliando la collezione anche a a lipgloss ed eyeliner fino ad arrivare a loro, i Velvetines.

Cosa sono? I Velvetines sono tinte labbra liquide che una volta applicate, si seccano lasciando il tipico effetto velluto.

Cos’hanno in più delle altre tinte labbra? In primis appartengono ad un brand innovativo, che si basa sul passaparola delle esperienze delle consumatrici e non su mille pubblicità, e ciò permette al prezzo di rimanere modico. Ovviamente non si sta parlando di make up low cost, il prezzo è sui $20 per pezzo. La qualità del prodotto è buona perchè l’effetto velvet è uniforme e pigmentatissimo ma la stesura risulta un po’ complessa a causa della consistenza liquidissima del prodotto. Il packaging è meraviglioso. Niente più linee minimal, basta con la sobrietà (vietata da questo brand). Oltre ad essere una semplice tinta labbra è anche un pezzo da collezione, ed io lo sfoggio con sfrontata superbia.

IMG_0920

IMG_0923

IMG_0922

Nell’imbarazzo della scelta ho optato per tre colori molto diversi tra di loro, ideali per svariate occasioni.

1

3

Suedeberry: amore a prima vista. E’ un corallo aranciato che ti illumina meravigliosamente il viso, soprattutto su una carnagione chiara. Ottimo anche per tutto il giorno, è molto versatile: si può abbinare ad un make up nude per un look soft o ad un trucco pop per essere al centro della scena.

Wicked: un bordeaux elegante e sublime. Per le carnagioni più scure illumina strepitosamente il sorriso e può essere abbinato a qualsiasi make up, mentre per le carnagioni più chiare bisogna avere un accorgimento maggiore a stendere un buon fondo per il viso se non si vuole rischiare l’effetto “morto-risorto”: in tal caso l’effetto è nobile e aristocratico.

Black Velvet: a prescindere dal Cosplay di Mercoledì Addams che farò questo Halloween, il nero sta tornando alla ribalta nella stagione A/W 2014/2015. Ovviamente vi sfido ad andare a fare la spesa la mattina con questa tinta labbra ma per il resto penso che alla mia età posso osare ancora di più ;)

Oggi per voi ho provato Suedeberry, senza matita labbra nè primer, dopo aver idratato bene le labbra.

2

Della mia esperienza con lo shopping online dal sito ufficiale Lime Crime ve ne ho parlato in questa recensione, andateci a dare un’occhiata per maggiori info ;)

KIKO: precision eyeliner black

Purtroppo gli esami chiamano e il tempo per fare recensioni è sempre meno ma vi prometto che non mollo. Quante tipologie di eyeliner esistono? Migliaia! Solidi, liquidi, gel, mousse, a penna, col pennino etc etc.

Uso l’eyeliner da quando avevo 14 anni e col tempo ho imparato a domare questo cosmetico taboo per molte donne. Ho sempre utilizzato eyeliner liquidi con pennino rigido come quello che vi presento oggi. Kiko è una marca di cosmetici italiana che penso molte di noi conoscano per la notevole quantità di negozi nelle nostre città. E’ un brand se vogliamo low cost anche se con il successo che ha ottenuto i prezzi sono aumentati. Questo è il “Precision Eyeliner

IMG_9562

Devo premettere una cosa: i prodotti liquidi per occhi di Kiko (eyeliner e mascara) tendono ad essere LIQUIDISSIMI all’inizio e questo causava una stesura orrenda del prodotto. Col tempo l’eyeliner si è leggermente addensato permettendo una stesura migliore. Quindi non buttatelo via dopo la prima applicazione, tenetelo un po’ lì (non fatelo assolutamente con altri cosmetici!!!).

IMG_9564

Il pennino è abbastanza comodo e ammetto che non si apre rovinosamente anche se è comunque impossibile tracciare una linea sottilissima; in genere è un pennino da tratto medio.

IMG_9373

questo è l’effetto sull’occhio; opaco e abbastanza intenso (anni e anni di tirocinio nell’applicazione di eyeliner)

Coooonclusione: se volete spendere poco (€ 7 ca.) e avete tempo di farlo seccare un poco allora è ok, se no puntate decisamente su altro.

VOTO: 6

Ah, durante la stesura di quest’articolo mi ha assistito un’ospite speciale, Gig, con tanto di posa per la foto.IMG_9566

FRÄULEIN 3°8: glitter liquid eyeliner

Eccomi dopo tanto tempo ma ho avuto un bel po’ di studio da fare e non ho trovato tempo per il blog. Anche oggi volevo presentarvi un prodotto Fräulein, il terzo che recensisco su questo blog. Questa marca è una delle tante low cost che sono disponibili online ed è stata la mia prima esperienza di shopping sul web, ma dell’esperienza parlerò in un altro articolo. Bene oggi vi volevo presentare il set di 8 (+1 che ho comprato io) liquid eyeliner dal nome Mighty Rockstar (yeeeeah!) che all’epoca era venduto in promozione.

IMG_9533

IMG_9534

Allora, innanzi tutto devo dire che non l’ho mai usato nella suo funzione primaria, ovvero quella di eyeliner poichè il pennino è molle e il liquido è composto solo da brillantini  senza una base colorata. Quindi per risolvere a questo “piccolo” inconveniente ci ho pensato un attimo e tadaan ideona: usarlo come highlighting (quindi illuminante) sopra ad ombretti vari dando così un tocco di vivacità al classico trucco matte.

IMG_9536

Come vedete in foto, a sinistra ho steso il liquido uniformemente mentre a destra ho tentato invano di usarlo come eyeliner.

Per applicarlo non ho usato la testina ma un semplice pennellino in spugnetta, come questo sotto, in modo da avere una stesura più uniforme.

pennello-spugnetta

Prezzo attuale del set €11,90 quindi nonostante la scarsa qualità rimane comunque un buon rapporto qualità/prezzo.

Per vedere altre recensioni sul brand Fräulein:

Recensione set di pennelli in legno

Recensione palette di ombretti “twist calm and passion”