SOS RICICLO: rossetti finiti

Ciao ragazze! In questi giorni mi son data al riciclaggio, come se non avessi già abbastanza trucchi nella mia collezione, sto cercando anche di salvare quelli con un piede nella fossa.

Oggi vi parlerò dei rossetti! Avete presenti quelli finiti? Oppure quelli tutti pasticciati? Cestino? Non più!

IMG_1035

Ecco qui i miei meravigliosi rossetti tutti smangiucchiati o rotti dalle mie sorelline -.-

Decisa a non perdermi d’animo, ho cercato rimedi per riciclarli, e ho trovato una soluzione anche stavolta!

Prima di tutto, lo sapevate che il prodotto non termina dove inizia il dispositivo mobile in plastica ma continua per un gran pezzo anche sotto?! Voi tutto quel prodotto lo pagate e solitamente lo si butta via. In un periodo come questo preferisco dire basta agli sprechi e salviamo il salvabile!

Occorrente: 

– i vostri rossetti finiti

– un contenitore di ombretti (una vecchia palette o anche cialde singole)

– una candela

– un cucchiaio

Procedimento:

IMG_1031Innanzi tutto ho trovato questo ombretto dell’ante guerra che andava buttato, così ho preso uno stuzzicadenti e ho raschiato via la polvere. Successivamente l’ho pulito accuratamente, e questo è il risultato

IMG_1036

Questo sarà il contenitore per i nostri nuovi rossetti.

Ora inizia la parte più pasticciona: con una spatolina (o uno stuzzicadente) estraete tutto il prodotto dal fondo del rossetto e ponetelo al centro di un cucchiaio.

IMG_1038

Accendete la candela e mettete il cucchiaio sospeso sopra di essa. Attenzione! Il cucchiaio non deve toccare la fiamma!

IMG_1040

Il prodotto inizierà a sciogliersi sul cucchiaio e a questo punto basta rovesciare il rossetto liquido in una delle cialdine del contenitore

IMG_1042

Ora non vi basta che ripetere questo procedimento con gli altri rossetti!

Ovviamente con questo metodo si possono creare nuove tonalità di rossetto con quelli che magari non vi hanno soddisfatto!

Io l’ho fatto con due rossetti dell’Avon (che avete visto sopra) i cui colori erano molto simili, ma potete sbizzarrirvi!

IMG_1044

Questa è la mia nuova palettina! (ho fatto un mezzo pasticcio ma come primo lavoro è concesso!!)

IMG_1045

E questi sono i cadaveri dei miei vecchi rossetti tutti sventrati!

Spero di esservi stata utile! Se avete qualsiasi domanda, non esitate a commentare!

Un bacio, Randy!

Annunci

SEPHORA: palette di ombretti nude

Ciao a tutti, in questa review volevo presentarvi la palette firmata Sephora nelle tonalità Nude“. 

Ma prima vi parlo del come è avvenuto questo acquisto: dopo aver sognato notte e giorno le palette Naked di Urban Decay mi sono convinta e sono entrata in tutta fretta e furia nel mio negozio Sephora di fiducia munita di sconto del 20% sul telefono. All’improvviso appare lei, la Naked 3 sotto un fascio di luce paradisiaco insieme alle sue sorelle; come un siluro, mi dirigo verso quella visione divina quando una commessa in tenuta nera e tutta profumata mi bracca in pieno effettuando un perfetto placcaggio in stile Rugby. Dopo avermela sventolata sotto al naso mi fa gentilmente notare dell’esistenza di una palette firmata Sephora che gioca sugli stessi toni nude. Molto allettante il prezzo (€20 in meno). Al che, persuasa (tanto di cappello a quella commessa che sa fare il suo lavoro), ne arraffo una e mi dirigo in cassa.

Questa è la storia della sottoscritta che è arrivata vicinissima ad una Naked ma che si è allontanata dalla retta via.

In ogni caso, il packaging è accattivante soprattutto per la stampa in similpelle pitonata e imbottita (la userei volentieri come borsetta).

IMG_9220

Gli ombretti sono 12 e coprono abbastanza bene la varietà delle nuances nude. A protezione degli ombretti c’è una pellicola su cui sono stampate le “istruzioni d’uso” (es. illuminante, base, eyeliner..), ottime per chi è alle prime armi.

IMG_9221

Quelli più scuri sono molto scriventi mentre quelli chiari, un po’ polverosi, necessitano di un buon primer. personalmente li uso con un pennello inumidito per far risaltare di più il colore.

IMG_9222

Oltre alle cialde la palette contiene anche una matita marrone e un doppio pennello: un’estremità a setole piatte e l’altra a taglio obliquo per un’applicazione ottimale dell’eyeliner.

VOTO: 8